Risultato della ricerca: montagna
IlariaMiani
I Q'eros vivono in remoti villaggi situati sulla catena andina ad un'altitudine di circa 5.000 mt sul livello del mare e sono conosciuti come i diretti discendenti degli Incas. Sono un popolo altamente spirituale e adorano soprattutto Pachamama (Madre Terra) e los Apus (spiriti della montagna). La loro principale fonte di sostentamento è costituita dalla coltivazione delle patate e dall’allevamento degli alpaca, ma vivere nei loro villaggi è diventato più difficile che mai, dal momento che i cambiamenti climatici hanno alterato il ciclo delle stagioni e i terreni sono soggetti a violente tempeste come a grandi siccità.
fernandospirito55
Mare d'autunno Costa Jonica Salentina '' La Reggia'' nel Sito Montagna Spaccata e rupi di San Mauro
Djt27
Il silenzio della montagna
mattiabonavida
Fuochi d\'artificio ripresi a Limone sul Garda (BS)
fernandospirito55
costa jonica salentina.......parco naturale della \'\'montagna. spaccata\'\' . agli inizi del secolo scorso fu.aperto un varco tra le rocce..per realizzare una strada per collegare le varie marine......tantissime le specie vegetali presenti in questa zona,...oltre al pino d\'Aleppo.......tante orchidee....piante rupicole ...e arbusti della macchia mediterranea ...da fotografare........
Claudio_Moretti
Salve Amici, dopo un periodo abbastanza lungo di riposo, sono ritornato, avevo promesso a mia Moglie un completo distacco da tutto quello che in questi mesi mi aveva causato stress, e quindi, niente televisione, PC, Internet, giornali e via dicendo. La sera a letto prima delle 22,00 e lunghissime passeggiate, (se poi le ho fatte con la macchina, non guardiamo troppo il sottile ), ricchissime colazioni la mattina, dei frugali pasti il giorno, e grandissime abbuffate la sera, ecco, tutto questo mi ha rimesso in sesto, pronto ad affrontare il nuovo anno. Ma devo dire la vostra mancanza mi è mancata veramente, ora, cercherò di riprendere il tempo perso. Inizio con questa foto, un po’ particolare, ma studiata da tanto tempo, e finalmente ho trovato la situazione ideale per realizzarla, e ve la presento come Ouverture, per le altre foto della montagna che seguiranno.
mattiabonavida
Lunga esposizione sulle rive del Lago di Garda (TN) Pagina FB: https://www.facebook.com/mattiabonavidasphoto?ref_type=bookmark
marcone1960
Lago di Braies in Alto Adige
EmanuelePizzi
Volevo descrivere le difficoltà di realizzazione di questo scatto, ma parliamoci chiaro, per chi ha questa passione non si parla di difficoltà ma solo piacere di FOTOGRAFARE! THE BIG MOUNTAIN Gruppo Sella (Piz Gralba, Piz Selva, Piz Ciavazes, Torri Sella ....) PHOTOMERGE DI 10 SCATTI negli exif ha tenuto in memoria, credo, i dati di scatto di un solo fotogramma, non ho capito perché, comunque sono quasi tutti scatti di oltre 80 secondi, ho usato un big stopper ed un GND soft da 0,9, tempo e vento hanno fatto il resto.
EmanuelePizzi
Il Trentino rimane sempre la mia seconda casa, appena posso scappo li a camminare tra le montagne....
AntonioLimardi
Credere E\' impossibile che lo specchio dell\'anima rifletta nell\'immaginazione qualcosa che non le stia realmente dinanzi. E\' impossibile che un lago tranquillo mostri nelle sue profondita\' la figura di una montagna o l\'immagine di un albero o di una nuvola che non esiste nelle immediate vicinanze. E\' impossibile che la luce proietti sulla terra l\'ombra di un oggetto che non c\'e\'. Niente si puo\' vedere, udire o percepire se non ha una esistenza reale. Chi conosce una certa cosa, ci crede: il vero credente vede con il proprio discernimento spirituale cio\' che l\'osservatore superficiale non vede coi propri occhi, e comprende attraverso l\'intima riflessione cio\' che sfugge alla logica esigente e acquisita di chi guarda l\'esteriorità. Kahlil Gibran
lucanasigrosso
scatto dell'estate scorsa ri-elaborato. Faro di Punta Palascìa (meglio noto come Capo d'Otranto). E' il punto più orientale d'Italia e segna l'incontro tra il Mar Ionio ed il Mar Adriatico. Sono andato lì con l'intento di riprendere il faro al tramonto ma, giunto sul posto, sono rimasto colpito dalla "montagna" di nuvole bianche nel cielo. Nel giro di circa un minuto (sottolineo un solo minuto) ho visto questo enorme cumulo di nuvole venire molto velocemente verso di me. Man mano che si avvicinavano il vento diveniva sempre più forte tanto da costringermi ad imbracciare la fotocamera e tener fermo, con una mano, il cavalletto. Su tutta la porzione di mare coperta dall'ombra di questo enorme banco di nuvole, l'acqua appariva increspata. Dopo essere passate sopra la mia testa, le nuvole hanno iniziato a sgretolarsi. E' stato uno spettacolo magnifico ed anche un pò inquietante ad essere sinceri. Spero che questo scatto renda almeno vagamente le sensazioni provate.
BATTAGLIA59LUCIANO
Mentre fotografavo il fenomeno dell\'enrosadira sul Vettore,cioè quando la montagna innevata si dipinge di rosa al tramonto, ho assistito al formarsi di una decina di slavine che lentamente scivolavano a valle...
mattiabonavida
uno di quei tramonti che ti fanno sognare ad occhi aperti. Torbole sul Garda (TN)