Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario - Salta a fondo pagina - Versione completa  
NikonClub.it Community > NIKON SCHOOL > PHOTO CULTURE > TEMI
Claudio Orlando
QUOTE
Bisogna, prima di tutto, instaurare un rapporto.
Farsi accettare, conquistare la fiducia e il rispetto. Io non scatto subito, preferisco perdere una foto magari bellissima per non pregiudicare il lavoro. Una bella foto non significa niente rispetto alla costruzione di un percorso. Alla fine, la bella foto la parte pi facile. Il problema arrivare a comporre un racconto.



Quanto ritrovate di voi stessi in questa frase?

grazie.gif
enrico
In una unica "bella foto" ci pu essere un intero racconto.
Enrico
marcelus
parte della storia della fotografia fondata sull'istantanea...parte della storia non esisterebbe senza l'istantanea.

e l'istantanea il contrario di fermarsi e riflettere
enrico
Esistono diversi linguaggi, anche nella fotografia.
Essa nata come immagine singola. Subito dopo, nato il reportage, ovvero una serie di fotografie correlate per narrare un argomento complesso.
Nella FIAF si privilegiato il "portfolio", che una sequenza fotografica il cui ordine non necessariamente temporale. Ho spesso svolto il ruolo di "lettore di portfolio".
Quando si fa giornalismo, ovvio che una foto non basta. Ma spesso, fra le tante scattate, una si erge a simbolo, diviene emblematica di un fatto, di una situazione.

foto singola

reportage

e poi?

e poi si arriva al filmato, si va fuori dalla fotografia.

Il reportage una via di mezzo fra la fotografia ed il filmato.

Da quando nata la televisione, il fotoreportage ha subito un declino, o meglio, abbandonata la linea di Life (che ha dovuto chiudere, purtroppo), di Epoca in Italia (visto che le notizie arrivavano sul video prima ancora che le macchine rotative si avviassero), si rivolta pi che alla cronaca, all'approfondimento di particolari temi.

Poi questione di gusti e di modi di intendere la fotografia, egualmente legittimi.
Io preferisco la foto singola emblematica. Quella che non ti stancheresti mai di guardare.
Certo, se chi si accinge a fare un reportage, si sofferma sul singolo scatto perdendo di vista il tutto, va fuori seminato. Nel reportage (o il portfolio), ogni singola foto come la tessera di un mosaico dove quello che conta il disegno complessivo. E forse nel reportage, una singola foto troppo appariscente, pu rovinare l'insieme.
Si tratta, in ultima analisi, di due linguaggi diversi.

Enrico
nuvolarossa
Secondo me una cosa il reportage e un'altra il "percorso fotografico" teso a sviluppare un racconto.
Il reportage pu essere anche una singola immagine presa al momento giusto nel luogo giusto che da sola racconta tutta una storia, ma in questo riescono solo quelli particolarmente bravi o particolarmente fortunati.
Il racconto fotografico, o percorso per immagini invece presuppone un'idea a monte, un preciso tema che un fotografo si pone e cerca di sviluppare. Non sono immagini a casaccio n immagini prese nel luogo giusto al momento giusto, ma sono foto cercate, immaginate prima e studiate appositamente per raccontare quello che si cerca di esprimere. Questo forse ancora pi difficile del reportage!
Claudio Rampini
Ha perfettamente ragione Francesco Cito: una bella foto non significa niente nella costruzione di un percorso. Questo non c'entra niente con il fatto che anche una foto possa esprimere il contenuto e la forza di 1000 immagini, ma c'entra parecchio con la capacit di rapportarsi alle cose e alle persone. In poche parole Cito auspica un lasciarsi compenetrare dall'ambiente, e non come accade spesso ai fotografi (anche professionisti), di stare come salami ad aspettare il "momento decisivo" o a cercare avidamente la giusta inquadratura. Se il fotografo una persona, lo a tutti gli effetti, il suo dovere non diverso da quello delle persone che lo circondano. E questo vale anche per le cose, perch inutile "piegare" le cose al nostro punto di vista, invece molto pi saggio ed appagante allargare lo sguardo. Se si liberi, la foto infine rimane solo una specie di piccola formalit che non reca disturbo.
Questioni di punto di vista, appunto.
Salta a inizio pagina | Per vedere la versione completa del forum Clicca qui.